E la moda è sempre più green!

Uno studio condotto dalla Ellen MacArthur Foundation, A new textiles economy: redesigning fashion’s future, afferma che la moda è la seconda industria più inquinante al mondo dopo quella del petrolio. Dati allarmanti, che non hanno lasciato indifferenti le case di moda di tutto il mondo, sempre più propense ad adottare uno metodo di lavoro etico e a minor impatto ambientale. Non si tratta solo di materiali utilizzati poco ecosostenibili o di una mancata etica del lavoro, ma si pensi anche alle conseguenze di una eccessiva produzione che porta spesso le aziende a bruciare i capi invenduti. E allora ... cosa fare per non contribuire a questi sprechi e comprare in maniera più consapevoli? Ecco alcuni nostri consigli: - Acquista abbigliamento vintage o di seconda mano - la scelta è vastissima e anche noi abbiamo una piccola selezione alla portata di tutti! - Scegli prodotti di qualità e con la minor percentuale di fibre sintetiche (che tra l'altro, in una giornata di sole hanno anche un cattivo odore...); - Non buttare via capi vecchi o inutilizzati, bensì riciclali, vendili, modificali... esistono tanti mercatini e piattaforme specializzate. Addirittura alcuni negozi ritirano il tuo sacchetto in cambio di un buono sconto. I tuoi abiti inutilizzati, ritorneranno nella filiera della moda, verranno riciclati e diventeranno nuovi capi da indossare o prodotti tessili da utilizzare.  - Scegli brand artigianali o prodotti creati con materiale di scarto o riciclato, come piñatex, il newlife e i cotoni organici o realizzati in fibra di bambù.


Ti aspettiamo da noi per presentarti i capi e gli accessori moda che soddisfano questi standard molto hygge di bellezza, moda e consapevolezza.


#fashion #moda #modaecosostenibile #green

12 visualizzazioni

© 2018 by Fashionication