#HyggeTalent: intervista a Maria Giassi

Maria è di Trieste, e vive e lavora a Milano da circa 8 anni. E’ un’incredibile artigiana mosaicista da quasi 15 anni. Ci piace, perché e’ una vera artista e le sue creazioni sono un inno allo slow-working!


HS: Come descriveresti il tuo modo di essere mosaicista?

MG: Creativa, decorativa e colorata. Rispettosa della tradizione del mosaico e del fatto a mano ma, con uno sguardo contemporaneo.


HS: Sei un professionista Hygge - se la tua giornata fosse un biscotto allo zenzero, e ogni morso un impegno, in che modo lo mangeresti?

MG: A Piccoli morsi.


HS: Se la tua professione fosse una candela, che aroma avrebbe?

MG: Alla Camomilla.


HS: Secondo te, da quale tuo talento è scaturita la voglia di intraprendere questa carriera?

MG: Probabilmente, dall’innata attenzione per i dettagli, il gusto per la decorazione e l'amore per i colori.


HS: Cosa hai studiato per arrivare a questo punto?

MG: Dopo il diploma di maturità artistica, ho studiato alla “Scuola Mosaicisti del Friuli” di Spilimbergo. E’ stato un corso di 3 anni, durante i quali ho studiato la tecnica del mosaico dal punto di vista teorico, storico e, ovviamente pratico: si impara a conoscere i materiali, a tagliarli manualmente con la martellina ed a creare una composizione musiva.


HS: Ci puoi raccontare un aneddoto particolare/divertente, quasi eccezionale con un cliente?

MG: Beh, questa che vi sto per raccontare è un’esperienza con un cliente un po’ particolare: Rete al Femminile. Tutto è nato, dalla mia idea di regalare all’associazione il logo riprodotto a mosaico. Ho chiesto aiuto al gruppo, per documentare il lavoro. Attraverso le foto di Sharon Sala, il video di Flavia Faranda e i testi di Corinna Caccianiga è nata una bellissima testimonianza del mio lavoro quotidiano: la collaborazione fatta con generosità e professionalità dà vita a progetti vincenti! Per me, è stata un’ esperienza bellissima e arricchente, sia dal punto di vista umano che professionale. E’ stato senza dubbio un momento emozionante ed inaspettato!


HS: Blocco creativo- a chi ti rivolgi per ispirarti e darti una nuova carica?

MG: Distolgo lo sguardo per un po’ e sfoglio libri d'arte: adoro l’arte europea di inizio ‘900 ma, butto sempre un occhio anche all’arte moderna!


HS: Qual è, secondo te, il futuro del tuo settore?

MG: Il mosaico é un’ arte molto antica che nel corso del tempo, dal punto di vista tecnico, non ha subito grossi cambiamenti. Credo che il futuro sia legato alla conoscenza delle ultime tendenze nel design e nell’arredamento, sempre nel rispetto della tradizione e del fatto a mano. Il mosaico è uno strumento visivo molto potente che non solo raffigura un’immagine evocativa molto personale ma racchiude una storia fatta di ricerca e lavoro. E le immagini, assieme alle storie, avranno sempre un bellissimo futuro.


HS: Essere freelance implica un coinvolgimento h24 - qual è la tua ricetta per ritagliarti dei momenti hygge?

MG: Un bel libro e una tazza di the. Oppure cucinare una torta al cioccolato!

HS: E infine… un tabu’ o un mito da sfatare sulla tua professione.

MG: Le tessere di un mosaico sono tutte quadrate e uguali: non è così, perché ogni tessera viene tagliata a mano, dal mosaicista, e deve seguire le linee del disegno e le sfumature dei colori.


Siamo riusciti ad ispirarti? Anche tu hai talento creativo?


Vieni a conoscere Maria Giassi di persona e scopri cosa significa essere un mosaicista: le sue creazioni sono già da noi e un’esposizione più ampia sarà disponibile al nostro Spring Party, giovedì 21 marzo 2019 dalle 18.30 alle 21!










Ph Credit Sharon Sala


#hyggetalent #artigiani #talento

65 visualizzazioni

© 2018 by Fashionication